Ti sei ricordato di togliere gli pneumatici estivi ?

Le sanzioni per chi non provvede a sostituire i pneumatici invernali

Se la neve vi ha colto all’improvviso e solo oggi vi siete ricordati che dovete ancora cambiare i vostri pneumatici, la nostra officina è a vostra disposizione per montaggio, equilibratura e sostituzione. Il termine è scaduto ieri 15 novembre e chi non si è ancora adeguato alla sostituzione dei propri pneumatici rischia di andare incontro a sanzioni di una certa rilevanza; a livello pecuniario, la sanzione amministrativa va da un minimo di 419 euro ad un massimo di 1682 euro, e a ciò può aggiungersi anche il ritiro del libretto di circolazione.

Nel caso in cui si dovesse incappare in un incidente stradale con una vettura che monta gomme “vietate” (per quel periodo dell’anno), la compagnia assicurativa potrebbe decidere di non pagare i danni relativi al sinistro.

L’alternativa alla sostituzione: i pneumatici quattro stagioni

Per tutti gli automobilisti, l’alternativa al doppio cambio-gomme annuale si chiama pneumatico quattro stagioni: si tratta di un compromesso fra i pneumatici invernali e quelli estivi in grado di assicurare buone performance sia con alte che con basse temperature. Sul sito gomme-auto.it è possibile andare alla scoperta delle varie tipologie esistenti di questo tipo di pneumatico e mettere a confronto quelli delle migliori case costruttrici prima di procedere alla scelta e all’acquisto.

In genere vengono realizzati adoperando una mescola estiva, dunque più morbida, con un disegno del battistrada invernale (con intagli più profondi); possono, però, essere realizzati anche in maniera opposta, ovvero con una mescola più dura e disegno del battistrada non tipicamente invernale. I pneumatici quattro stagioni possono essere utilizzati anche in inverno poiché riportano la dicitura M+S e risultano dunque perfettamente in regola.

Back to top