Per lavoro o per vacanza, è l’auto il mezzo preferito dagli italiani

Gli italiani amano farlo in maniera tradizionale: per spostarsi c’è una sola protagonista, l’automobile. Che si conferma il mezzo di trasporto più utilizzato per andare al lavoro, a studiare, per i viaggi. La sorpresa, in negativo, messa a fuoco da una ricerca su dati Istat (elaborati da Federpneus) è rappresentata dal treno, croce (i regionali) e delizia (l’alta velocità) dei passeggeri, che si colloca solo al terzo posto dopo l’aereo.

Nel 2014 le vetture sono state utilizzate per il 59,8% del totale degli spostamenti nel nostro Paese mentre al secondo posto si è piazzato l’aereo col 17,7%. Il treno, nonostante gli indubbi vantaggi economici e dei tempi di spostamento, si è accontentato del terzo posto col 10,7%. Seguono il pullman (4,3%), la nave (3%) e il camper (2,2%) che chiude la classifica.

L’auto-regina svetta sia per i viaggi di vacanza (63,7%) che per quelli di lavoro (34,7%). La quota degli spostamenti effettuati su gomma (e quindi auto più pullman e camper) arriva al 66,3% sul totale. E quindi circa 7 italiani su 10 si muovono su gomma e snobbano ogni alternativa anche più economica.

Mettendo però a fuoco la sola classifica dei mezzi utilizzati per lavoro si scopre che dopo l’auto il sistema preferito è l’aereo (30%) seguito dal “ferro” col 21%. E per gli spostamenti da “divertimento e vacanze” vanno registrati infine i casi dei camperisti (il 2,5% del totale) e quelli via mare che toccano il 3,2%.

Postato il 17 giugno

Compila i campi per ricevere maggiori informazioni e per rimanere aggiornato con le nostre promozioni

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

informativa sulla privacy
Condividi