La Formula 1 2018 in diretta streaming (ma non in Italia)

LE GARE SUL TELEFONINO – La Formula 1 va in contro alle richieste di molti spettatori e lancerà per la stagione 2018 un servizio per vedere i Gp su internet in streaming: pagando un abbonamento al mese dal costo contenuto (8 o 12 dollari), stando alle anticipazioni, si potranno vedere dal televisore di casa, dal computer o dallo smartphone tutti gli appuntamenti di un Gran Premio scegliendo fra varie inquadrature disponibili. Il servizio verrà lanciato in Cina, negli Stati Uniti e in alcuni paesi europei, a partire dalla Francia, con molta probabilità quelli in cui la Formula 1 ha trovato un accordo con le società che hanno acquistato a caro prezzo i diritti per la trasmissione delle gare in tv (Sky in Italia ha l’esclusiva fino al 2020).

PER L’ITALIA C’È SKY – Stando alle anticipazioni, da casa si potrà scegliere la visuale di ogni pilota in gara e non solo di quello selezionato dalla regia. All’interno dei pacchetti saranno incluse le prove libere, le qualifiche, la gara, le interviste e anche Gp minori rispetto alla Formula 1, come ad esempio la Formula 2, la GP3 Series e la Porsche Supercup, discipline sotto la gestione della Liberty Media che in questo modo avranno più visibilità. Le gare di queste discipline si corrono prima della F1 e fanno da “antipasto”. L’operazione è stata messa a punto da Liberty Media, la società statunitense che organizza il campionato di Formula 1 per conto della Federazione Internazionale dell’Automobilismo (FIA). L’unica possibilità di vedere i Gp in Italia resta quella di abbonarsi a Sky o accontentarsi di quelli in differita visibili su TV8, dopo che da quest’anno la Rai non trasmetterà più le gare in differita.

VINCE IL MALTEMPO – La nascita del nuovo servizio è stata annunciata al Mobile World Congress di Barcellona, attualmente in corso, la principale rassegna europea dedicata agli smartphone e alla tecnologica, quando a pochi chilometri dalla fiera erano in corso i test delle nuove monoposto sul circuito di Montmelò. Il miglior tempo di martedì 27 è stato messo a segno da Valtteri Bottas, sulla Mercedes, che ha preceduto la McLaren di Stoffel Vandoorne al termine però di una giornata poco significativa: il brutto tempo e le temperature rigide hanno complicato il lavoro delle scuderie, costrette a far percorrere ai piloti molti giri in meno di quelli stabiliti

Postato il 03 marzo

Compila i campi per ricevere maggiori informazioni e per rimanere aggiornato con le nostre promozioni

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

informativa sulla privacy
Condividi